Allestito all’interno degli spazi dell’antico convento di San Pietro, il MEC – Museo Emozionale di Craco – rappresenta la porta di accesso al paese fantasma di Craco. Il visitatore potrà conoscere attraverso gli strumenti della tecnologia le emozioni, i racconti, i colori di un luogo unico in cui il tempo sembra essersi fermato.

La visita al museo rappresenta un vero e proprio excursus temporale sul passato, presente e futuro di Craco. Saranno approfonditi temi legati alle sue vicissitudini storiche e ai suoi protagonisti, sarà possibile osservare il cambiamento che il processo franoso e l’incuria umana hanno prodotto nel tempo. A ciò va aggiunto il lungo e laborioso lavoro di valorizzazione e promozione intrapreso negli ultimi anni, che sta portando alla ribalta dei media nazionali e internazionali il paese.
 
 
 

Craco ieri ed oggi, piattaforma multimediale

 
A guidare il visitatore in questo percorso saranno le diverse installazioni presenti, quali:
  • Installazioni tecniche ed esposizioni artistiche, con progetti di recupero e visioni per Craco, frutto di lavoro degli studenti delle più rinomate università internazionali di Architettura
  • Innovative postazioni multimediali, per scoprire approfondimenti e foto storiche,
  • riferimenti al cinema (parte fondamentale della storia della città)
  • ai paesaggi naturali che circondano Craco …
  • Gallerie con mostre fotografiche paesaggistiche.
  • Terrazze panoramiche, per godere dei migliori punti di vista su Craco e territorio circostante.
Il luogo dove nasce l’allestimento multimediale del MEC è il Convento di San Pietro dei Frati Minori, una struttura sorta a partire dal 1620, posta alle porte della città fantasma di Craco. Un poderoso lavoro di recupero avvenuto in due fasi nel 1998-2000 e nel 2014-2015, ha consentito di rendere accessibili gran parte degli ambienti del Convento, che versavano in completo abbandono.
 
Oggi la struttura rivive sotto una nuova veste, accogliendo i visitatori con il MEC, inoltre è spesso sede di eventi culturali e formativi, chi organizza masterclass, laboratori, ma anche concerti o presentazioni, conferenze… ritrova nel Convento lo spazio ideale per lo sviluppo della propria iniziativa.
 

Terrazze panoramiche, esposizioni artistiche, installazioni tecniche, piattaforme multimediali… La visita al MEC è un percorso approfondito sulla vita di Craco, IERI – OGGI – DOMANI

Vai al Sito
Visita il MEC

Il convento di San Pietro, del 1631, ristrutturato nel 2015 offre spazi ideali a realizzare progetti artistici, culturali e di ricerca. Con ampie sale attrezzate e spazi esterni utili ad eventi pubblici e laboratori

Vai al Sito
PRENOTA LA STRUTTURA