Amore Sacro ed Amor Profano

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Amore Sacro ed Amor Profano

settembre 15 - settembre 17

50€

Viaggio nella canzone da Omero alla Musica Classica, oscillando tra il popolare e il colto, in compagnia del pianoforte di Pape Gurioli e Riccardo Monopoli.

L’anno 2017, pur fra molte polemiche, ha “nobilitato” il genere canzone grazie al Nobel assegnato a Bob Dylan ma la canzone è da sempre protagonista in letteratura.
Da sempre vuole arrivare a tutti sintetizzando con poche parole e note messaggi universali.
Agli albori e per secoli tutti i poeti e tutti i narratori si autodefinivano cantanti.
Il nostro viaggio prende il “volo”dal primo illustre cantore, Omero. Si sposta in Sicilia alla corte di Federico II fra coloro che Dante chiamerà i “fabbri della nostra lingua materna”: “faber” in latino era qualcosa che suonava vicino alle sfere celesti degli Dei.
Incontriamo Iacopo da Lentino , il notaro che inventa il sonetto. Pier della vigna,immortalato nella Divina Commedia e gli altri “poeti cortesi” di Federigo che cantano l’amore come elevazione spirituale: non solo il sonetto ma anche il “dolce stil novo”e la “ballata” di Cavalcanti e del Petrarca nascono da loro.
Ancora,il mistero del siciliano, poeta di corte o giullare : Cielo D’Alcamo o Ciullo Dal Camo?  Pop o erudito?
Gli esperti si dividono per interpretare la sua poesia che ondeggia tra dolcezza e divertimento, tra toni sinceri e delicati o professionalità di un giullare che vuole arrivare al popolo di un mercato?
Proprio i siciliani decidono di non accompagnare più i versi con gli strumenti perché la musica sovrasta la voce umana, non esisteva l’amplificazione (ahinoi) e da allora la canzone assume il significato che noi ancora oggi gli diamo.
Il racconto delle vicende dei personaggi e della nostra lingua si alterna ai versi, sottolineando i momenti in cui la musica vibra con il recitante oppure quando cozza , come temevano appunto i poeti siciliani.
Prosegue attraverso i secoli incontrando la canzone sacra, quella profana, la lirica… Giocando con le parole e con le note.

riccardo-monopoliRiccardo Monopoli. Da oltre venticinque anni lavora in teatro, dove ha affrontato quasi tutti i generi,da quelli sperimentali al classico, dalla tragedia alla commedia, lavorando in proprio o con grandi registi ed attori. Negli ultimi anni si è particolarmente dedicato all’uso della voce accompagnata alla musica.

pape-gurioli
Pape Gurioli. Pianista di formazione classica, nella sua lunga carriera ha messo a punto un metodo personale che lo rende unico, gli è valso l’apprezzamento di grandi musicisti e la possibilità di collaborare anche a ”costruire” canzoni di musica leggera molto famose.

Negli ultimi anni, insieme hanno creato recital poetici, partecipato a festival, ideato spettacoli come “Se fossi Fabrizio”di Duccio Parodi con Enrico Maria Papes dei Giganti.
Lo spettacolo e i seminari sono il frutto di queste esperienze.

Dal 15 al 17 Settembre, a Craco

  • Masterclass h. 11:00
  • Musica e Recitazione nei Percorsi h. 17:00
  • Spettacolo serale h. 21:00

Il costo di partecipazione alla Masterclass è di 50€ a persona, in più si può usufruire della residenza artistica, al costo di 120€ vitto e alloggio completo per i 3 giorni della Masterclass.

Dettagli

Inizio:
settembre 15
Fine:
settembre 17
Prezzo:
50€

Organizzatore

Comune di Craco
Telefono:
3295697588
Email:
serviziocracocard@comune.craco.mt.it
Sito web:
http://www.comune.craco.mt.it

Luogo

MEC | Museo Emozionale di Craco
Convento di San Pietro
Craco, MT 75010 Italia
+ Google Maps

Il calendario eventi è organizzato per il progetto Comunale Craco Landscape for Art, Culture and Research. Festival internazionale del Paesaggio Ed. 2017

Per informazioni:
Società Craco Ricerche s.r.l.
c.da Monastero S.N.C. - 75012 Craco, Matera

Resp.: geom. Nicola Lisanti - info@cracoricerche.net
Per visite e prenotazioni:
serviziocracocard@cracomuseum.eu
Vincenzo 3294781495
Nicola 3922033704
Saverio 3295697588 (english guide)
Altri...
orari visite
Il Parco Museale Scenografico è aperto tutti i giorni, orario continuato dalle ore 9:30 del mattino all'imbrunire , è possibile effettuare visite in orari serali e notturni solo su prenotazione